Il diario segreto

Mio caro diario….

 

La narrazione (orale o letteraria) è uno strumento privilegiato di conoscenza, essendo un cammino, un itinerario, un movimento che insegna qualcosa che non ha a che fare solo con i saperi della tecnica, ma con elementi di un altro tipo di conoscenza: il desiderio, il mistero, il tempo, la memoria, il dolore, il segreto“…(V.Iori.)

Sarà sicuramente successo a molti di voi di aprire quel bel quaderno di cartoncino che vi è stato regalato anni fa, di comprare un diario particolare o semplici fogli bianchi.

Come mai si tiene un diario segreto? Si tratta di un’attività senza età e senza tempo. Probabilmente ci sono momenti della vita in cui la scritturaci, accompagna maggiormente e altri in cui ce ne allontaniamo.

Il diario diventa il contenitore delle nostre emozioni, esperienze, segreti, riflessioni e tanto altro.

Spesso poniamo in lui una magica speranza risolutrice, tanto da battezzarlo (Anna Frank per esempio si rivolgeva a Kitty). In realtà quello che facciamo scrivendo è parlare con noi stessi, aprendo canali interiori talvolta inesprimibili in altro modo. La scrittura diventa atto creativo e in quanto tale strumento di conoscenza di sé.

Si tratta di un’attività importante a volte addirittura consigliata, proprio perché permette un’esperienza introiettiva, un viaggio attraverso memorie ed emozioni al fine di trarne la consapevolezza necessaria per affrontare il futuro in senso evolutivo.

Ma come ci sentiamo dopo aver messo nero su bianco noi stessi? A volte meglio, più leggeri, ma altre la tristezza prende il sopravvento. Non spaventiamoci, si tratta di una reazione del tutto normale causata dalle difficoltà legate al guardarci dentro.

L’importanza della scrittura di sé come autoriflessione e crescita personale è stata oggetto di alcune ricerche. Secondo J.W. Pennebaker (2004) “Tradurre in parole le esperienze che ci hanno turbato, può influire sui pensieri, gli stati d’animo e la salute fisica[…]Le persone che avevano scritto dei pensieri e dei sentimenti più profondi evidenziavano un funzionamento immunitario più intenso rispetto a chi aveva trattato aspetti più superficiali”.

A questo punto perché non aprite il vostro diario…?!

Buona scrittura a tutti!

Irene e Tiziana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: